La nostra storia - Avis San Vendemiano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chi siamo

Storia
Origini: L’AVIS di San Vendemiano è sorta nel 1969 e festeggia il suo compleanno il 1° maggio.
Alcuni dati: Gli iscritti sono circa 400 di cui 200 donatori attivi che annualmente effettuano mediamente circa 300 donazioni di sangue intero o plasma. Di queste un terzo viene normalmente donato nelle tre giornate annuali  organizzate nella propria sede, la cui realizzazione è stata possibile per il lavoro e la dedizione degli avisini e di tanti amici. Vorremmo che tutto questo servisse veramente a far conoscere una attività così importante qual è la donazione del sangue. Se ci confrontiamo con tanti paesi a noi vicini non possiamo essere contenti della nostra situazione; siamo troppo pochi rispetto alla popolazione del nostro Comune.



Come fare a raggiungere e convincere soprattutto i nostri giovani a diventare donatori?
Purtroppo anche gli attuali avisini giovani rispondono certamente alle chiamate periodiche però, non partecipano alla vita dell’Associazione. Ci rendiamo conto che la vita odierna con le sue nevrosi, problematicità e distrazioni varie rende quanto mai difficile la sopravvivenza di ogni associazione. Qui però c’è di mezzo il bisogno costante di sangue, questa fonte di aiuto per le vite in pericolo. Sfortunatamente sono sempre troppo numerose le occasioni che determinano tale bisogno, specialmente per l’elevato numero di incidenti sulle nostre strade. E’ importante raggiungere l’autosufficienza con donatori stabili che danno maggior sicurezza nel dono di questo insostituibile aiuto al recupero della salute a chi ne ha bisogno. Questo perciò vuole essere un appello sentito ed accorato ad iscriversi all’AVIS per dare prova tangibile di altruismo, sensibilità ed umanità.
Straccafer: E’ stata così battezzata un’attività inaugurata nel 1981 promossa dapprima dalle associazioni AVIS ed AIDO, ultimamente solo da volontari dell’AVIS che devolvono eventuali ricavi all’Associazione AVIS e consistente nella raccolta semestrale di stracci, vetro, carta e ferro in tutto il paese. Tale attività é altamente “ecologica” e socialmente di aiuto all’amministrazione civica nel tenere pulito il paese con lo stoccaggio ed il dirottamento verso i dovuti canali del materiale di cui i nostri concittadini vogliono disfarsi.

09/04/2019
Torna ai contenuti | Torna al menu